ex-Facoltà di Scienze MM. FF. NN.
Università degli studi di Padova
Dettaglio Insegnamento

Organizzazione della didattica

DM270 BIOLOGIA MOLECOLARE
Immunologia
IMMUNOLOGY
5
Corsi comuni
frontali esercizi laboratorio Studio individuale
ORE: 40 0 0 85

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Periodo

AnnoPeriodo
III anno3 trimestre

Calendario attività didattiche

InizioFine
06/04/200912/06/2009
tipologiaambitosettorecrediti
caratterizzanteDiscipline fisiologiche e biomedicheMED/045


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa DE BERNARD MARINAMED/04Dipartimento di Biologia

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di supporto alla didattica

Non previste.

Bollettino

Informazioni in lingua non trovate

Informazioni in lingua non trovate

Conoscenza degli elementi costitutivi dei sistemi di difesa immunitaria a livello sia cellulare sia molecolare. Descrizione dei meccanismi di difesa immunitaria degli organismi animali.



Esame scritto

Italiano

Informazioni in lingua non trovate

Informazioni in lingua non trovate

Immunità innata ed infiammazione: confronto generale fra le proprietà distintive dell’immunità innata e dell’immunità adattativa; descrizione dei componenti dell’immunità innata a partire dalle barriere anatomiche fino alle cellule e molecole coinvolte. Descrizione del processo infiammatorio: significato generale del processo, meccanismi di avvio, cellule coinvolte che vanno ad accumularsi nel tessuto interessato al processo infiammatorio e meccanismi molecolari del loro reclutamento. Meccanismi coinvolti nell’aumento della permeabilità vasale e significato dello stesso. Il sistema del complemento e sua attivazione attraverso il “pathway alternativo”. Il passaggio dall’immunità innata all’immunità adattativa: definizione di immunogeno, antigene (esogeno o endogeno) ed aptene; definizione di “cellule presentanti l’antigene (APC)” e del ruolo, nell’ambito di questa categoria, delle cellule dendritiche nell’avvio della risposta immunitaria adatta. Meccanismi di maturazione delle cellule dendritiche e loro passaggio da cellule ad attività fagocitica a cellule presentanti l’antigene. Ruolo dei Toll-like receptors nella maturazione e signalling intracellulare evocato a seguito del loro ingaggio. Presentazione degli antigeni esogeni ai linfociti T helper: descrizione della via attraverso cui antigeni esogeni sono presentati ai linfociti e definizione delle molecole coinvolte sulla APC (MHC-II) e sul linfocita (TCR). Descrizione della struttura della molecola MHC-II e del TCR. Ruolo essenziale del “co-stimolo” nell’attivazione dei linfociti T. Descrizione degli eventi molecolari che caratterizzano questo evento. Presentazione degli antigeni endogeni ai linfociti T citotossici: descrizione della via attraverso cui antigeni endogeni sono presentati ai linfociti e definizione delle molecole coinvolte sulla cellula presentante (MHC-I) e sul linfocita citotossico (TCR). Descrizione della struttura della molecola MHC-I. Ipotesi su come si genera il co-stimolo necessario all’attivazione dei linfociti T citotossici: possibile coinvolgimento delle cellule dendritiche o macrofagiche. Il polimorfismo delle molecole MHC e suo significato nella sopravvivenza di una specie. Gli organi linfoidi: descrizione anatomico/funzionale degli organi linfoidi centrali (sede della maturazione dei linfociti in linfociti naïve) e periferici (sede del differenziamento dei linfociti naïve in effettori). Differenziamento dei linfociti T helper (Th) in Th1 o Th2: descrizione dei meccanismi responsabili del differenziamento dei due sottotipi di linfociti e ruolo di questi rispettivamente nell’immunità cellulo-mediata e nell’immunità umorale. Descrizione del meccanismi di attivazione dei macrofagi da parte dei linfociti Th1: importanza del processo nella clearance di batteri intracellulari (es: Mycobacterium tuberculosis). Citotossicità cellulo-mediata: descrizione dei meccanismi attraverso cui i linfociti citotossici uccidono le cellule bersaglio; ruolo delle cellule NK nelle prime fasi delle infezioni virali; meccanismi di riconoscimento delle cellule bersaglio da parte delle cellule NK. Ricombinazione somatica nella generazione del TCR e maturazione dei linfociti T nel timo: descrizione dei meccanismi molecolari coinvolti nella generazione del repertorio di linfociti T. Descrizione dei processi alla base della tolleranza centrale: selezione positiva e negativa nella maturazione dei linfociti T nel timo. Descrizione dei processi alla base della tolleranza periferica. Immunità umorale: aspetti strutturali e funzionali delle classi anticorpali: tipi di antigeni riconosciuti dai recettori dei linfociti B (BCR) e dagli anticorpi secreti; concetto di antigeni T-dipendenti e T-indipendenti. Descrizione delle singole classi anticorpali. Immunità umorale: attivazione dei linfociti B da parte dei linfociti T: descrizione dei meccanismi di attivazione dei linfociti B da parte di antigeni T-indipendenti; dettagli molecolari del processo di attivazione dei linfociti B da parte di antigeni T-dipendenti e ruolo dei linfociti T. Risposta primaria e secondaria: differenze fra risposta anticorpale primaria e secondaria e implicazione della memoria immunologica nella protezione dell’ospite nei confronti di infezioni ripetute da parte di medesimi microorganismi; alcuni cenni sui principi e il significato della vaccinazione. Le reazioni di ipersensibilità: reazioni di ipersensibilità di tipo I (allergie), II, III e IV. Malattie autoimmunitarie: possibili meccanismi coinvolti nello sviluppo di malattie autoimmunitarie; descrizione di alcune malattie autoimmunitarie.

Immunobiologia, C. A. Janeway, P. Travers, M. Walport, M. Shlomchik, III edizione italiana sulla VI inglese. Ed. Piccin
Aggiornata il 28/05/2013 15:30
N. 10674219     dal 20.07.2007