ex-Facoltà di Scienze MM. FF. NN.
Università degli studi di Padova
Dettaglio Insegnamento

Organizzazione della didattica

DM270 SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE
Biodiversità genetica

8
Corsi comuni
frontali esercizi laboratorio Studio individuale
ORE: 64 0 0 136

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Periodo

AnnoPeriodo
III anno2 semestre

Calendario attività didattiche

InizioFine
23/02/200912/06/2009
tipologiaambitosettorecrediti
a scelta Nessun ambitoBIO/07,BIO/188


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. BISOL PAOLO MARIABIO/07DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di supporto alla didattica

Non previste.

Bollettino



Il corso tratta della biodiversità al suo primo livello, partendo dalla descrizione del materiale genetico per arrivare alle relazioni fra geni e ambiente a livello di popolazione. Da un lato, lo scopo è quello di fornire allo studente le basi per comprendere il ruolo dei geni nella definizione delle proprietà intrinseche di una specie, il significato biologico della variabilità genetica e le sue basi molecolari, i pattern dell’ereditarietà. Dall’altro, di mostrare le relazioni fra genetica e ecologia utili anche per applicazioni nel contesto delle Scienze Ambientali, attraverso l’analisi delle relazioni fra genotipo e ambiente a livello di popolazioni, con particolare riguardo ai processi di adattamento. Gli argomenti saranno trattati con particolare attenzione alle metodologie e all’uso di organismi modello. In questa maniera lo studente potrà ampliare le sue conoscenze di base su argomenti che trovano riscontro applicativo nella genetica della conservazione (specie a rischio, frammentazione delle popolazioni) e essere avviato ai contenuti degli specifici corsi della laurea specialistica.

Ecologia generale

Conoscenze biologiche di base

Domande aperte

Italiano

Lezioni e esercitazioni

Copie di lavori scientifici

Definizione di Biodiversità; I livelli delle biodiversità: genetico, di specie di comunità. Funzioni svolte dalla biodiversità; valore economico della biodiversità. Analisi del livello genetico. Il DNA e la sua replicazione; Variabilità genetica; Le basi molecolari della variabilità allelica; RNA e proteine. Geni e ambiente: genotipo e fenotipo; norma di reazione; il rumore di fondo nello sviluppo. Ereditarietà autosomica; il metodo sperimentale di Mendel; i cromosomi; eredità legata al sesso; la ricombinazione. Ecologia genetica: Metodi di indagine sui polimorfismi genetici della variabilità genetica La genetica a livello di popolazione: legge di HW e fattori dell’evoluzione biologica. Selezione e adattamento all’ambiente. Influenze dell’azione antropica. Aspetti applicativi in popolazioni a rischio.

Frankham R. Ballou J.D. Briscoe D.A. Fondamenti di Genetica della Conservazione 2006 Zanichelli Conner J.K, Hartl D.L. A Primer of Ecological Genetic . 2004 Sinauer Associates Primack R.B. A primer of Conservation Biology Terza Edizione 2004 Sinauer Associates* *esiste una versione italiana (ampliata) della precedente edizione americana di questo volume pubblicata nel 2003 come : Primack R.B.eL. Carotenuto Conservazione della Natura.
Aggiornata il 28/05/2013 15:30
N. 10674219     dal 20.07.2007