ex-Facoltà di Scienze MM. FF. NN.
Università degli studi di Padova
Dettaglio Docente

Dettaglio docente

Docente:
CARRARO ANNA
Qualifica:
Professore a contratto
Struttura:
Telefono:
049 8279178
Mail:
archgeo@alice.it
Sito web:
SSD:
N.D.
Ricevimento:

da concordare con gli studenti via e-mail

Curriculum scientifico

L'attività di ricerca di Anna Carraro è rivolta principalmente allo studio di noduli di mantello (peridotite) contenuti in rocce mafiche alcaline affioranti in differenti regioni italiane ed europee. L’approccio allo studio è di tipo petrografico, mineralogico e cristallochimico, con lo scopo di definire le relazioni inter- e intra-cristalline tra le fasi coesistenti (olivina, pirosseni e spinello) e le relative implicazioni petrologiche sulle condizioni chimico-fisiche in cui si sono formate le porzioni di mantello superiore rappresentate dai noduli. Da diversi anni si dedica allo studio del contenuto di idrogeno presente in tracce, sotto forma di OH- e H2O, nei minerali nominalmente anidri (olivina, pirosseni, granato, zircone), attraverso l’utilizzo di sofisticate e moderne metodologie analitiche (es. microsonda nucleare). Parte della ricerca è recentemente rivolta alla caratterizzazione mineralogica dei minerali delle argille, prevalentemente mediante diffrazione ai raggi X.

Pubblicazioni più rilevanti

1) Carraro A. (2003) – Crystal chemistry of Cr-spinels from a suite of spinel peridotite mantle xenoliths from the Predazzo Area (Dolomites, Northern Italy). Eur. J. Mineral., 15, 681-688. 2) Carraro A. & Visonà D. (2003) – Mantle xenoliths in Triassic camptonite dykes of the Predazzo Area (Dolomites, Northern Italy): petrography, mineral chemistry and geothermobarometry. Eur. J. Mineral., 15, 103-115. 3) Visonà D., Caironi V., Carraro A., Dallai L., Fioretti A.M., Fanning M. (2007) – Zircon megacrysts from the basalts of the Venetian Volcanic Province (NE Italy). U-Pb age, oxigen isotope and REE. Lithos, 94, 168-180. 4) Raepsaet C., Bureau H., Khodja H., Aubaud C., Carraro A. (2008) - µ-ERDA developments in order to improve the water content determination in hydrous and nominally anhydrous mantle phases. Nucl. Inst. Meth. Phys. Res. B, 266, 1333-1337. 5) Bureau H., Raepsaet C., Khodja H., Carraro A., Aubaud C. (2009) - Determination of hydrogen content in geological samples using Elastic Recoil Detection Analysis (ERDA). Geochim. Cosmochim. Acta (in press).
Aggiornata il 15/07/2011 11:06
N. 10674219     dal 20.07.2007